Venerdí 20 Ottobre 2017
 
 

Consorzio Etico - Valore salute

logo consorzio etico
logo anci
logo dpa
Link utili:

Il Consorzio Etico



immIl Consorzio Etico nasce con l’intento di promuovere il concetto di “Valore Salute” tra i giovani e gli adulti valorizzando stili di vita sani, lontani dall’uso di droghe e dall’abuso di alcol e fornendo un supporto alle famiglie, agli educatori e agli insegnanti per una migliore crescita dei nostri figli.
E' una Community per la prevenzione dell’uso di droghe formata da opinion leader e persone di chiara fama che intendono testimoniare il valore positivo di stili di vita sani e gratificanti, senza dover ricorrere all’uso di sostanze e l’abuso di alcol e che vogliono, attraverso la propria attività quotidiana e il ruolo che ricoprono all’interno della società, contribuire a creare un ambiente in cui i cittadini possano vivere bene e conservare la propria salute fisica, mentale e sociale.

Scarica la brochure informativa



La disapprovazione sociale dell'uso di droghe

La comunità stessa deve manifestare esplicitamente il proprio dissenso nei confronti di ogni comportamento che ponga a rischio la salute individuale e quella di terzi, e deve disapprovare socialmente i comportamenti e i valori che possono fare acquisire stili di vita non sani o socialmente lesivi dei diritti e della legalità. La percezione di essere disapprovati socialmente, infatti, rappresenta un forte deterrente all’uso di droga e all’abuso di alcol. Dagli studi di Keys (2011), ad esempio, emerge che minore è la disapprovazione all’uso di marijuana nel soggetto all’aumentare dell’età, maggiore risulta l’uso della sostanza. Al contrario, maggiore è la disapprovazione all’uso di marijuana, minore risulta l’uso della sostanza negli adolescenti, calcolato nel tempo.


Fig. 1 – Minore è la disapprovazione all’uso di marijuana nel soggetto all’aumentare dell’età, maggiore risulta l’uso. Keyes, K.M. et al. - 2011.

Fig.1



Fig. 2 – Maggiore è la disapprovazione all’uso di marijuana, minore risulta l’uso di marijuana negli adolescenti, calcolato nel tempo. Keyes, K.M. et al. - 2011.

Fig.2



Fig. 3 - Fattori che sostengono la disapprovazione sociale.

Fig.3


Gli obiettivi


Grazie ad un accordo di collaborazione fra il Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri (DPA) e l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), siglato a Roma il 18 dicembre 2012, per la prevenzione dell’uso di droghe e dell’abuso alcolico attraverso l’attivazione di un network tra i comuni italiani, è possibile per i Comuni aderire al Consorzio Etico al fine di:

    imm
  • Comunicare ai giovani la necessità e l’opportunità di non utilizzare alcun tipo di droghe né di abusare di alcol e quindi di mantenere comportamenti e stili di vita sani, liberi da tutte le droghe, attraverso un messaggio chiaro ed esplicito da parte di autorità e opinion  leader.
  • Prevenire l’uso e la dipendenza da alcol e droghe, gli incidenti e le malattie droga e alcol correlate.
  • Promuovere nei Comuni italiani la partecipazione di opinion leader positivi e di persone autorevoli al Consorzio Etico e ai suoi principi contro l’uso di tutte le droghe e l’abuso  alcolico.


A tal scopo risulta centrale il supporto di persone autorevoli e opinion leader positivi noti sul territorio ad unirsi rispetto all’adozione di stili di vita sani e gratificanti. Maggiore è il dissenso rispetto all’uso di droghe e di alcol delle persone firmatarie della “Community contro le droghe”, minori saranno l’uso e l’abuso di tali sostanze all’interno della comunità. Con questa adesione i firmatari comunicheranno implicitamente ai giovani che esistono le possibilità e l’opportunità di sviluppare e mantenere stili di vita sani senza dover rinunciare a nulla nella vita, alla loro creatività e alla loro immaginazione, al fine di poter realizzare la loro felicità e un buon grado di gratificazione personale.




1 Keyes, K.M. et al. The social norms of birth cohorts and adolescent marijuana use in the United States, 1976-2007. Addiction 2011.